Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

"ARLECCHINO DIAVOLO BUFFO" di e con EUGENIO DE'GIORGI Uno spettacolo teatrale che unisce gesto, parola e musica - 23 Febbario 2021

Data:

23/02/2021


La Giornata Mondiale della Commedia dell'Arte si celebra ogni anno il 25 febbraio con lo scopo di riconoscere la Commedia dell'Arte “Patrimonio Culturale Immateriale Mondiale”. L'Istituto Italiano di Cultura celebra questa Giornata con Arlecchino diavolo buffo, uno spettacolo di e con Eugenio de’ Giorgi che unisce gesto, parola e musica.

Arlecchino diavolo buffo, è una narrazione, una giullarata, un’affabulazione sul personaggio, dallo Zanni al Ruzante, dall’Arlecchino seicentesco a quello nuovo di de’Giorgi, senza maschera, istrione contemporaneo, un diavolo buffo. Sette secoli di avventure prodigiose, una lunga favola senza fine. Il personaggio nasce, muta, si evolve, cresce, prorompe in un fantasmagorico fuoco d’artificio, entrando nella storia, ormai immortale. Giunto a noi da un tempo senza tempo, Arlecchino ci insegna che, in fondo, in ognuno noi c’è un po’ di Arlecchino: siamo tutti, ancora oggi, figli della Commedia dell’Arte, interpreti tutti dell’arte della commedia della vita. E’ uno spettacolo allegro, divertente, comicissimo, ricco di battute, di lazzi, di atteggiamenti mimici, di musica e canzoni, di mutamenti di maschere, di travestimenti in abiti femminili, di giochi, di parole, di “grammelot”, di sghignazzi: il tutto derivato direttamente da quella Commedia dell’Arte, che ha fatto conoscere e trionfare la tradizione teatrale italiana in tutto il mondo.

Eugenio de' Giorgi. Attore, autore e regista, dal 1999 al 2009 assume la direzione artistica del Teatro Olmetto di Milano. Con lo spettacolo Storia della tigre e altre storie si avvicina al teatro di Dario Fo e nel 2004, grazie all’interpretazione di Mistero buffo, viene consacrato dalla critica come suo “erede spirituale”. Nel 2006 debutta con lo spettacolo Venezia 1516, affittasi monolocale zona ghetto, al Teatro alle Tese Cinquecentesche della Biennale di Venezia. Segue una tournée internazionale: Piccolo Teatro Studio di Milano, Londra al Riverside Studios, Teatro Belli di Roma ...

 

Informazioni

Data: Mar 23 Feb 2021

Orario: Dalle 18:00 alle 19:30

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura | La Valletta

In collaborazione con : Dipartimento di studi teatrali - Scuola di Arti performative e Dipartimento d'italiano dell'Università di Malta Con il patrocinio di: Ambasciata d'Italia a Malta.

Ingresso : Libero

Massimo numero di partecipanti raggiunto


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura La Valletta

1429