Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

MEMORIALISTICA | PRESENTAZIONE DEL LIBRO "ETTORE SOCCI. DA FIRENZE A DIGIONE. IMPRESSIONI DI UN REDUCE GARIBALDINO" A cura di Giuseppe Pace Asciak

Data:

24/09/2020


MEMORIALISTICA | PRESENTAZIONE DEL LIBRO

Video-conferenza con: Prof. Giuseppe Pace Asciak (Università di Malta)

Con interventi di: Prof. Luca Badini Confalonieri (Università di Torino), Dott. Massimo Ciani (Presidente della Società Editrice Fiorentina)

Letture a cura di: Marion Pace Asciak

Richiesta prenotazione a: segreteria.iiclavalletta@esteri.it entro il 22 settembre. Gli iscritti riceveranno per e-mail le informazioni per collegarsi alla videoconferenza.

La ricca personalità poliedrica di Ettore Socci (Pisa, 1846 – Firenze, 1905), garibaldino, giornalista, scrittore e cinque volte deputato del Regno d’Italia per il collegio di Grosseto, può essere colta alle sue radici nella sua opera prima, Da Firenze a Digione. Impressioni di un reduce garibaldino. Dopo la seconda edizione pubblicata nel 1897, l’opera è di nuovo disponibile in libreria in un volume curato dal Prof. Giuseppe Pace Asciak per i tipi della Società Editrice Fiorentina. Il volume include anche uno studio introduttivo, la cronologia della vita e delle opere, i progetti di legge presentati dal deputato Socci, la bibliografia e una dettagliata nota ecdotica. Gli «appunti» di Socci costituiscono una tempestiva registrazione, dall’ottica del soldato, dell’eroica presenza garibaldina nella Guerra franco-prussiana, di cui la presa della bandiera del 61° reggimento prussiano (l’unica persa dall’esercito di Guglielmo I) rappresenta il momento culminante. Ma il libro della memoria di Socci si rivela soprattutto come un moto per i luoghi luminosi e nebbiosi dell’animo umano, teso a un affinamento coscienziale.

https://zoom.us/j/98137788997?pwd=emZ1S0JsVFVaQ1hGVzg0cWVCUmhydz09

Passcode: qYPWk8

Informazioni

Data: Gio 24 Set 2020

Orario: Alle 18:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura | La Valletta

In collaborazione con : Dipartimento di Italiano dell'Università di Malta. Con il Patrocinio di: Ambasciata d'Italia a Malta.

Ingresso : Libero


1374