Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

LA PITTURA DELL’OTTOCENTO E LA CUCINA BORGHESE: DUE MONDI, UNO STILE

Data:

23/11/2018


LA PITTURA DELL’OTTOCENTO E LA CUCINA BORGHESE: DUE MONDI, UNO STILE

NELL'AMBITO DELLA III ED. SETTIMANA DELLA CUCINA ITALIANA NEL MONDO

Iniziativa organizzata dall’Accademia Italiana della Cucina | Delegazione di Malta dove si incontrano arte e gastronomia.

La mostra Da Hayez a Boldini, anime e volti della pittura italiana dell’Ottocento è una passeggiata di bella attrattiva e leggibilità lunga un secolo, con tappe che evocano cambiamenti di stile e gusto. Il curatore della mostra, Davide Dotti, ci presenta una prestigiosa selezione di dipinti che racconta la straordinaria stagione artistica che l’Italia visse nel corso dell’Ottocento e che rivela quanto il XIX secolo sia stato un periodo di fervide sperimentazioni artistiche.

Sperimentazioni che non si esauriscono nel mondo della pittura, ma che coinvolgono tutti gli aspetti della vita sociale e della cultura del tempo entrando, come ci spiegherà Giuseppe Masserdotti, delegato dell’Accademia Italiana della Cucina a Brescia, anche nelle cucine dei diversi ceti sociali, per arrivare all’individuazione di uno stile gastronomico che sarà conosciuto come “borghese”. Sarà la borghesia ad infondere quei valori alla tavola che confluiranno in quella che diverrà la cucina moderna che, iniziata agli albori dell’Ottocento, sarà attiva fino ai giorni nostri. A conclusione, un salto nel contemporaneo con la presentazione di alcune opere in viaggio con ARTOUR-O il MUST il MUSeo Temporaneo.

In esposizione Saper Vedere con opere di Annamaria Terracini, installazioni di Giuliana Geronazzo, Giacomo Filippini, Alba Folcio, sculture di Franco Repetto, Silvano Zanchi, Matt Marga e Pao.

Ingresso libero con RSVP: segreteria.iiclavalletta@esteri.it 

Informazioni

Data: Ven 23 Nov 2018

Orario: Alle 18:30

Organizzato da : Accademia Italiana della Cucina

In collaborazione con : Istituto Italiano di Cultura | La Valletta

Ingresso : Libero


Luogo:

Salone dell'Istituto

1114